Pages - Menu

sabato 21 luglio 2012

Un mattino d'estate in giro per l'Italia

Dopo un anno di fermo prendo l'occasione di scrivere un post per riattivare il blog. E' stato un periodo abbastanza intenso dal punto di vista affettivo fra mancanze, delusioni e solitudini. Ho riscoperto il piacere di viaggiare e di mettersi alla prova, giungendo a comprendere quanto i vuoti personali non siano dovuti all'esterno ma a quel che si agita dentro noi stessi e ai fantasmi che ci si porta dietro.
In primavera ho trascorso un mese in quel di Roma ed ogni parola è riduttiva se confrontata con la bellezza della capitale.
Ogni angolo è una scoperta ed il tempo non è mai sufficiente per vedere tutto.
Credo di aver intasato il mio pc con una caterva infinita di fotografie e ne approfitto per postarne qualcuna e condividere qualche luogo visitato.
Sopra alcune foto dal Parco della Biodiversità dentro Villa Borghese.
Sotto alcuni scatti presso il cimitero monumentale del Verano.
Dico solo che avrò fatto più di 400 foto, trascorrendo tre abbondanti pomeriggi al suo interno. Abituata ai piccoli cimiteri paesani mi sono stupita per la sua grandezza e la sua organizzazione ( addirittura un bus interno!)
La parte antica ha un fascino incredibile. All'ombra dei cipressi e nella quiete del luogo quasi vi vien da trattenere il fiato. Ogni angolo è una sorpresa, trasuda arte e poesia ed è incredibile notare la differenza di stili, gusti e modi di esprimere i sentimenti nelle varie fasi del tempo. E' forse inquietante a dirsi, ma vi e' un senso di sacralità, di pace e di bellezza tali da rimanerne incantati.
Altre foto le ho postate ( e ne posterò) sul mio  real flickr